La “Casa al sole”, il percorso di autonomia a Pordenone è diventato maggiorenne

La Casa al sole di Pordenone, il progetto sperimentale per accompagnare alla vita indipendente giovani e adulti con la sindrome di down è diventato maggiorenne. Fu il primo in Italia, nel 2001, a garantire indipendenza e integrazione grazie alla Fondazione down Friuli Venezia Giulia. Oggi ci sono sei case satelliti in centro.

 

Il progetto – si legge sul Messaggero Veneto –  resta un modello in Italia a cui si sono ispirate molte realtà, senza però riuscire a superarne lo spirito: «Perché questo – spiega il presidente della Fondazione down Friuli Venezia Giulia  – non è un progetto assistenziale, è un percorso vero di indipendenza e autonomia». La prova ne è il fatto che la casa è pensata per accogliere quattro persone alla volta che, per tre anni e con il sostegno di educatori, imparano cosa significhi vivere fuori dal nucleo originario e organizzare la vita in modo autonomo: dalla spesa alle pulizie, dal lavoro la mattina agli impegni sociali. Superato quel traning – la maggioranza supera lo step positivamente – si aprono le porte delle case satelliti, quelle in cui andare con altri amici che sono usciti dalla casa al Sole.

 

Leggi tutto l’articolo: messaggeroveneto.geolocal.it

Lascia un commento